Tu sei quì
Home > Smartwatch > Come scegliere lo smartwatch per l’allenamento?

Come scegliere lo smartwatch per l’allenamento?

smartwatch

Gli smartwatches sono orologi dalle caratteristiche hi-tech, che oggi spopolano decorando i polsi di molte persone. Incredibilmente apprezzati per le loro numerose funzionalità, gli smartwatches non permettono semplicemente di leggere l’ora, ma anche di effettuare chiamate, visualizzare email, leggere le notifiche dai propri social media e monitorare funzionalità essenziali come frequenza cardiaca o passi effettuati durante la giornata.

Lo smartwatch è infatti ormai un alleato indispensabile anche per il fitness e per tutte quelle persone che amano tenersi in forma sfruttando le più avanzate tecnologie oggi a disposizione. Monitorando l’attività fisica di chi li indossa, questi dispositivi consentono di prendersi cura di un aspetto fondamentale come la salute, in maniera smart e coinvolgente.

Sono ormai infiniti gli orologi tech presenti sul mercato: come orientarsi quindi nella scelta del miglior smartwatch per l’allenamento? Ecco alcuni suggerimenti utili.

Come selezionare il miglior fitness smartwatch?

Gli smartwatches offrono molte delle funzioni di uno smartphone, a portata di polso, ma possono anche trasformarsi in uomo pesci non mi cerca, permettendo di tenere traccia di aspetti indispensabili nella vita di uno sportivo quali calorie bruciate, metri percorsi, qualità del sonno, itinerari GPS e molto altro.

Incoraggiano insomma a mantenere uno stile di vita sano ed a fare più sport ogni giorno, adattandosi spesso a molte diverse tipologie di attività motorie come la corsa, il nuoto o il ciclismo. In genere il loro costo aumenta all’aumentare delle funzionalità che includono: imparare a selezionare quello adatto alle proprie esigenze è quindi imprescindibile.

Il design

Come per ogni oggetto che debba essere indossato, anche per gli smartwatches il design è assolutamente importante. Insieme all’ergonomia, tale aspetto è assolutamente tra quelli da valutare quando si scegliere un dispositivo da utilizzare durante i propri allenamenti. Generalmente gli smartwatches pensati per il fitness sono dotati di un design minimal ed essenziale, con cinturini a fascia e display con funzionalità touch screen ottimizzate per le ridotte dimensioni del device.

Oltre al design dell’oggetto le case produttrici curano particolarmente anche qualità e resistenza dei materiali, poiché uno smartwatch è spesso messo alla prova in situazioni di umidità, sudore o addirittura in ambienti acquatici, per quei modelli pensati per il nuoto: a seconda delle attività sportive che si desidera praticare in compagnia del proprio orologio tech è quindi bene verificarne le peculiarità costruttive.

Il display

I migliori smartwatches sono muniti di display OLED/AMOLED, con contrasti perfetti ed un’eccellente qualità. I display LCD invece hanno la peculiarità di avere una resa migliore sotto la luce diretta del sole, pur avendo neri meno profondi.

Infine i display e-paper sfruttano la stessa tecnologia usata dagli e-book reader ed offrono ottima visibilità alla luce oltre che una maggiore durata della batteria del dispositivo.

Le funzioni dedicate al fitness

L’elemento su cui cade il focus principale degli smartwatches per l’allenamento, sono proprio le loro funzioni dedicate al fitness. Oltre ad integrare differenti e sempre più sofisticate tecnologie di monitoraggio delle attività sportive, questi particolari orologi sono dotati di sensori sempre più sensibili e sempre più numerosi, che tracciano con precisione sorprendente i principali dati legati alla pratica motoria.

Il contapassi è una delle funzionalità essenziali di un buon smartwatch da allenamento, in quanto consente di conteggiare tutti i singoli passi compiuti, grazie all’impiego accelerometri digitali.

Altro strumento fondamentale, che ogni smartwatch dovrebbe avere è il cardiofrequenzimetro, ossia un sensore che monitora il battito cardiaco e che permette di conoscere e tenere sotto controllo la frequenza cardiaca. I modelli più avanzati sono capaci inoltre di rilevare eventuali disfunzioni cardiache, come ad esempio le aritmie.

Oltre poi al normale conteggio delle calorie bruciate, i modelli più completi hanno app di tracciamento per sport specifici: contano ad esempio le bracciate nel nuoto, le pedalate nel ciclismo, i dislivelli nel trekking e molto altro. Infine, alcuni dispositivi possono tenere traccia della qualità del sonno, valutando, grazie ai sistemi già citati come accelerometro e cardiofrequenzimetro, se la notte trascorsa sia stata serena o agitata.

I devices per il fitness consentono anche di salvare tutte le informazioni che raccolgono in interessanti cronologie e statistiche giornaliere, settimanali o mensili: confrontare costanza e progressi sarà quindi un gioco da ragazzi.

Il GPS

Per sport come la corsa o altre attività all’aria aperta che prevedano spostamenti consistenti nello spazio, le funzioni GPS degli smartwatches di fascia medio-alta permettono di geolocalizzare i loro utilizzatori, tracciando e memorizzando sentieri e percorsi svolti: chilometri macinati e itinerari seguiti sono un dato molto interessante per chi è appassionato di questo tipo di esercizi fisici.

L’autonomia

Oltre a far lievitare il prezzo dello smartwatch, la presenza di numerose app e utilità è anche causa di un maggiore dispendio a livello della batteria. L’ideale è quindi scegliere uno smartwatch per l’allenamento che copra tutte le utilità indispensabili per il proprio standard di attività sportiva, senza puntare a modelli esageratamente ricchi di funzionalità che rischierebbero di minarne la prestazione in termini di durata.

Top